Pillole economiche - 27luglio2015

Pillole economiche 27 luglio 2015

Secondo un’elaborazione dell’Ufficio studi della CGIA su dati della Commissione europea, tra il 2007 e il 2013 l’Italia ha registrato un saldo negativo di 37,9 miliardi di euro nei confronti dell’Ue

ITALIA  QUARTO  PAESE  CONTRIBUTORE  UE: secondo  un’elaborazione  dell’Ufficio  studi della  CGIA  su  dati  della  Commissione  europea,  tra  il  2007  e  il  2013  l’Italia  ha  registrato  un  saldo negativo di 37,9 miliardi di euro nei confronti dell’Ue. A fronte di 109,7 miliardi di euro versati dagli italiani  in  questo  settennato,  Bruxelles  ci  ha  “restituito”  71,8  miliardi  di  euro.
Analizzando  la differenza assoluta tra le risorse versate all’Unione e quelle accreditate a ciascun Stato dell’Ue tra il 2007 e il 2013, il maggior contributore è la Germania, con 83,5 miliardi di euro. Seguono il Regno Unito, con 48,8 miliardi, la Francia, con 46,5 miliardi e l’Italia con 37,9.

.

Continua a leggere >

Share the Post:

Related Posts

Iscriviti
Newsletter




marchi_istituzionali